Esperienze

Il vino come dovrebbe essere: Terrano, malvasia e moscato

Siete amanti del buon vino? Siete avidi di sapori e odori nuovi? Venite in Istria e premiate il vostro palato raffinato con aromi freschi del vino.

La storia della produzione del vino in Istria dura da migliaia di anni. Gli antichi fenici e greci portarono le viti nella penisola verde, e l’antica popolazione degli Histri imparò con successo l’abilità di coltivare questa nobile pianta.

vinograd coronicaPerché l’Istria è una regione vinicola top?
I vini istriani hanno un sapore speciale grazie alle caratteristiche naturali di questa regione - il tipo di suolo, il rilievo e il clima specifico che si trova nel luogo in cui si incontrano l’aria alpina e quella mediterranea.

Ci sono due tipi di suolo sulla penisola istriana - terra rossa sulla costa e terra bianca, argillosa all’interno della penisola. Gli scienziati affermano che la terra rossa è ideale per le varietà nere che danno un vino robusto e intenso.

Nella terra bianca riescano meglio le varietà bianche, producendo vini freschi e aromatici.

Le belle colline con dolci pendii sono favorevoli alla coltivazione della vite, mentre le grandi oscillazioni tra la temperatura del giorno e quella della notte sottolineano ulteriormente l’aroma del vino.

Il prestigioso Wine Enthusiast ha inserito l’Istria tra le dieci destinazioni più attraenti per gli amanti del vino nel 2015. Lo stesso titolo è stato assegnato all’Istria nel 2016 dagli esperti di European Best Destinations.

vinoChe vino dovreste senzaltro assaggiare in Istria?
La più importante varietà della regione è la malvasia bianca. Si trova dappertutto in Istria ed è parte indispensabile dell’identità del paese. Assaggiate il vino del colore giallo paglierino, dall’aroma di fiore d’acacia e dalla freschezza moderata.

Un altro vino da non perdere in Istria è il terrano, vino fresco di colore rosso rubino, noto per i suoi profumi vivaci di frutta. Per saperne di più sulle leggende legate al terrano leggete il nostro articolo.

Non dimenticate le due varietà del moscato con l’aroma di garofani selvatici - il moscato di Momiano e il moscato rosa di Parenzo.

Come combinare i vini istriani con il cibo?
Bevete un bicchiere di terrano accompagnato dal prosciutto crudo o con la pasta al sugo di boskarin, il bue istriano.
Le migliori prelibatezze a base di pesce e frutti di mare freschi vengono esaltate con gocce d’oro di malvasia.

I deliziosi crostoli (chiacchiere), un dolce tradizionale dall’impasto fritto zuccherato, vengono accompagnate con un sorso del moscato di Momiano.
In breve - terrano con piatti di carne, malvasia con piatti di pesce e moscato con dolci.
Buon appetito!

vinogradLe strade del vino dell’Istria
Le strade del vino istriane sono le arterie di edonismo e di buon umore che attraversa l’intera penisola, collegando più di cento vigneti e cantine.

Scegliete una delle strade e dedicatevi alla scoperta delle cantine. Lì troverete un’ottima atmosfera, cibo fatto in casa e, naturalmente, la goccia del sapore indimenticabile. Ricordate di portare a casa qualche bottiglia come souvenir del piacere vissuto nell’Istria.

Il vigneto istriano è più di un luogo in cui crescono le vigne: è un luogo d’incontro e ispirazione, perfetto per team building o incontri con soci d’affari.

Per saperne di più sul team building nel vigneto leggete l’articolo speciale che abbiamo scritto per voi.

La superficie totale dei vigneti istriani è 6.151 ettari. Il vigneto occidentale istriano (Parenzo, Buie, Pola, Rovigno) è il più grande e i suoi vigneti coprono 5.839 ettari. Il vigneto centrale (Pinguente, Pisino) ha 209 ettari e il vigneto orientale (Albona) 103 ettari.

podrumLa Giornata internazionale del vino in Istria
L’ultima domenica di maggio ogni anno è dedicata alla Giornata internazionale del vino. In quel giorno settanta cantine istriane, insieme a migliaia di cantine in tutto il mondo, aprono le loro porte agli amanti del vino.

Dalle 10 alle 19, date un’occhiata alle cantine moderne, alle sale degustazioni ben curate e alle proprietà familiari dove gli amichevoli padroni di casa vi aspettano.

Per saperne di più sui viticoltori e sulle strade del vino visitate la Giornata del vino.

Mostra