Sole e mare

Date il benvenuto alla nuova giornata tra le braccia della persona amata

L’Istria, a forma di cuore, rappresenta il regno del romanticismo. Visitate i luoghi con l’alba più bella e risvegliate i sentimenti profondamente nascosti.

Svegliandovi in Istria, potete aspettarvi un giorno senza stress. Una nebbia pigra avvolge le colline, e la brezza marina alza le piccole onde. Il cielo scuro scompare lentamente lasciando i colori del mattino.
Dopo una notte di passione, date il benvenuto al nuovo giorno in un luogo insolito. Abbiamo scelto per voi i luoghi con l’alba più romantica. Scopriteli!

buzetGrisignana
Questa città degli artisti è fiera della sua sessantina di diverse gallerie. Aspettate il mattino ammirando il lontano orizzonte verde di fronte a voi. Permettetegli di ispirare la vostra creatività.

L'osservatorio di Tizzano
Dopo una notte trascorsa osservando le stelle camminate insieme attorno all’osservatorio. Guardate come le stelle scompaiono, mentre il cielo cambia colore dal nero e indaco al blu-chiaro e arancione.

L'isola di Sant'Andrea - Maschin, Rovigno
I due isolotti, collegati artificialmente, se guardati dall’aria sembrano tenersi per mano. Sull’isola di Sant’Andrea è situato il complesso alberghiero, mentre Maschin rappresenta un paradiso naturista, che abbiamo incluso nelle spiagge più romantiche dell’Istria.
Tenendovi per mano, guardate come i primi raggi del sole illuminano il parco forestale Punta Corrente e il mare in lontananza.

dragucIl faro di Marlera, Lisignano
Dal faro solitario situato nel sud dell’Istria vedrete un’alba che non avete visto finora. Un vento pulito vi porterà i profumi del mare e delle piante aromatiche, mentre voi avrete la sensazione di essere arrivati insieme fino alla fine del mondo.
Cercate maggiori informazioni sul Faro di Marlera.

Pedena
Da questa cittadina vecchia situata su una collina, potete guardare insieme il lento movimento della nebbia blu sotto di voi. Alcuni credono che Pedena abbia preso il suo nome dalla fortezza Pucinum, nota per il suo terrano buonissimo, adorato anche dall’imperatrice romana Livia e da Giacomo Casanova.

Mostra