Immersioni

Relitti: Baron Gautsch (9)


La nave passeggeri austriaca, costruita nel 1908 affondò nel 1914 a causa di una mina. Trasportava i membri delle famiglie degli ufficiali austriaci sulla rotta che portava dalle Bocche di Cattaro a Lussinpiccolo e a Trieste. Nel desiderio di accorciare i tempi di navigazione, la nave tentò di attraversare un campo minato a 9 miglia nautiche da Rovigno, perché sembra che questo tragitto fosse stato attraversato subito prima, da una nave commerciale. La nave urtò una mina con la parte centrale del suo fianco sinistro e s’inabissò in pochi minuti.

In ricorrenza dell’anniversario d’affondamento, il 13 agosto viene organizzata un’immersione e la posa delle corone di fiori in onore delle vittime della più grossa tragedia marittima della Prima guerra mondiale nell’Adriatico.

L’immersione è possibile soltanto tramite i centri d’immersione che possiedono un’autorizzazione particolare del Ministero della cultura della Repubblica di Croazia. Per motivi di sicurezza è permesso entrare nella nave soltanto attraverso i primi due ponti.

Profondità del mare: 38-40 m
Profondità massima: 39 m
Profondità minima: 28 m
Lunghezza: 89 m
Larghezza: 11,5 m

» Mappa dei relitti navali

Mostra